La trilogia del popolo delle torri

La trilogia del Popolo delle Torri

Interessante conferenza sabato 16 settembre a Porto Torres.Organizzata dal vulcanico studioso di antichità Pietrino Sechi e dalla Fondazione Via Libio 53,verrà presentata la trilogia Il Popolo delle Torri dello scrittore Andrea Sanna.Io ho semplicemente curato la grafica della locandina.

(…) Andrea Sanna, nato a Serramanna 40 anni fa, ora vive a San Sperate. Musicista, appassionato di storia e archeologia della Sardegna, dopo anni di letture e viaggi tra le antiche vestigia della Sardegna Antica,è l’autore de “Lo Scudo del Danur” e “L’Oracolo di Sher-Os”, i primi due capitoli della trilogia – IL POPOLO DELLE TORRI – edito dalla Condaghes.

In un isola al centro del Grande Verde, gli sherdan – il Popolo delle Torri – sono gli artefici di una grande civiltà: abili artigiani, audaci navigatori, intrepidi mercanti e temibili guerrieri. Sono loro i costruttori dei mirabili edifici eretti ovunque nell´isola per adorare il Creato, dialogare con il cosmo e misurare i cicli del tempo. Ma soprattutto dimore della Dea Madre, create dagli uomini in suo onore per congiungere il Cielo con la Terra.
È in questa ´Isola sacra´, e nel mare che la circonda, che si svolgono le cronache di questo grande popolo, protagonista degli eventi che sconvolsero il Mediterraneo nell´Età del Bronzo.
Nel primo capitolo, l’autore si addentra nella descrizione della civiltà che costruì i nuraghes, i loro costumi, la vita nei villaggi, le istituzioni civili, militari e religiose. Gli sherdan subiscono un’offesa che va lavata col sangue: una flotta parte per Tharsos verso il grande fiume Rhodan, un grande esercito comandato dal Danur. Ma proprio nelle foreste del nord, il sacro Scudo del Danur cade nelle mani del “Lupo”, Kraal, il predone del nord. Un avventura che vedrà Hijastu di Nure, diventare l’eroe dell’Isola Sacra, eroe destinato a reggere le sorti del Popolo delle Torri.
Nel secondo capitolo, l’Oracolo di Sher-os annuncia una serie di catastrofi che metteranno in ginocchio l’Isola Sacra. Già nel primo libro, Talena, la sacerdotessa, aveva trasgredito le Antiche Leggi: l’Oracolo le aveva annunciato che avrebbe dovuto mettere alla luce la Grande Figlia della Dea perché, in futuro, il popolo ne avrebbe avuto bisogno. Il Consiglio del Toro, i sacerdoti, combattono il potere plurisecolare delle donne, del Consiglio delle Dodici, non credono in Talena e nell’Oracolo: il popolo è diviso. Intanto i fratelli sherdan degli empori d’Oriente vedono minacciati i loro traffici, Maraxane viene costretto a lasciare l’Isola per una missione nell’Egeo. Tradimenti, complotti, intrighi di potere, mettono a repentaglio la sicurezza dell’Isola.
Terzo capitolo “Il Sangue dei Giganti”: l’Oracolo di Sher-Os lo aveva predetto: una grande flotta lascerà l’Isola….” Torneranno, ma niente sarà come prima…”, disse Lilia. Gli sherdan saranno protagonisti di epiche battaglie in oriente. La grande Coalizione dei Principi del Mare si abbatterà contro il grande impero dell’Hatti e dei suoi alleati, e poi punteranno verso il Namer, il Regno delle Sabbie, dove li aspetterà Ramses III. Il Danur guiderà l’armata verso una serie di battaglie, ma una tragedia gli farà crollare il mondo addosso; la voce della Dea lo guiderà costantemente, i consigli della Grande Figlia della Luna gli saranno di grande aiuto. (…)

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz